giovedì 14 giugno 2012

Paperotto scrittore


Ieri, mentre inscatolavo un po' di cose, ho ripreso in mano la mia tesi di laurea. Paperotto mi ha chiesto che libro era e gli ho detto che era un libro che avevo scritto io. Mi ha criticato perchè non c'erano immagini di macchine. Poi si è imbattuto su queste due immagini:




mi ha sorriso e mi ha detto: "Wow, la moto rossa (?) !! Grazie mamma, quando scrivi un altro libro? Possiamo mettere anche i camion e i treni, forse". (attualmente l'avverbio forse è presente in ogni frase pronunciata dal quattrenne). Gli ho detto: "Sai che lo abbiamo scritto insieme? Tu eri nel mio pancione mentre lo scrivevo". "Ma mamma, non è vero, se lo scrivevo io ci mettevo una Firari (=Ferrari)". In effetti il ragionamento non fa una piega!

4 commenti:

  1. Ciao!! Avevo perso il tuo blog, sono contenta di averti ritrovata!!
    casafujiko.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Arianna con tutti questi spostamenti ho perso un sacco di blog amici per strada. L'importante è ritrovarsi ;) (prima o poi...)

      Elimina
  2. Firari ! ahuhauha sembra il comico romagnolo di zelig! ahuhauha

    RispondiElimina
  3. Ahahhaha! Tuo figlio è un genio! :D

    RispondiElimina